Ispirati dal lavoro di Jenny Paoletti Ritz, che ha sperimentato per prima in Italia il Writing and reading worskshop, ideato dal Teachers College della Columbia University, abbiamo introdotto in classe quinta il laboratorio di lettura e scrittura ciascuno rispettivamente per un’ora alla settimana. Il nuovo modo di coinvolgere i bambini, rendendoli consapevoli che tutti possono diventare scrittori, li ha subito entusiasmati. Libri di ogni genere, albi illustrati, post it colorati, taccuini di varie forme si sono affiancati alla tecnologia che anche in questo caso si è rivelata preziosa. Infatti per i temi principali gli alunni hanno creato delle infografiche che poi abbiamo racchiuso in codici QR, in modo da renderle fruibili in qualsiasi momento. 

Nel taccuino dello scrittore, strumento fondamentale che auspichiamo possa essere un anello di connessione con la Scuola Secondaria di primo grado, gli alunni si sono messi in gioco con attività guidate e spontanee che rappresentano “orme sul sentiero della scrittura” utilizzando le parole della Prof.ssa Silvia Pognante, che ho avuto la fortuna e il piacere di conoscere durante un corso tenuto presso l’I.C. Cittadella di Ancona. Gli utilissimi spunti forniti ci hanno aiutato a lavorare sul processo di scrittura, sulla valutazione e autovalutazione di questo, sull’utilità di una pratica costante del leggere e dello scrivere, facendo crescere senza dubbio la nostra piccola comunità di lettori e scrittori.

Writing and Reading Workshop Italian

 

 

 

 

 

 

Baccani-Brazzoni-Giachè
CIF: /
Osimo (AN)
CP: 60027 Osimo (Italia)
Tel: 3402492870

silviabrazzoni@gmail.com

innovazione alla Scuola Primaria